Il mio 2012, l’anno degli Imprevisti

Proprio un anno fa mi ero programmato di smettere di:

  1. Agire secondo lo schema LIFO(Last in First out), cioè fare le cose più urgenti che ci capitano e non le più importanti.
  2. Evitare  di tenere il pc acceso durante lo studio, assolutamente deleterio per la produttività soprattutto con FB acceso o la casella di posta elettronica.
  3. Smetterla di passare gran parte del tempo sul web.
  4. Leggere o guardare articoli noiosi o che non ci riguardano particolarmente.

Inoltre mi ero impegnato per migliorare:

  1. Autodisciplina. Dare più retta a quello che ho scritto sull’agenda rispetto a quello che vorrei fare d’istinto.
  2. Sport.
  3. Arte. Riscoprire il valore dell’arte.
  4. Riflessione. Iniziare a dedicare 5min prima di andare a dormire e 5 dopo essermi svegliato domandandomi “Cosa farai? Perchè lo stai facendo?”

Ci sono riuscito?

Si, in parte.

2) Quando ho compiti importanti se mi è possibile disattivo il collegamento wi fi, per migliorare la concentrazione.

3)Purtroppo passo ancora troppo tempo a leggere o su FB, queso è un difettaccio, che però si può curare con un pò di forza di volontà, anche sul punto 1 dovrò migliorare.

4)Sono riuscito ad essere decisamente più selettivo in merito agli articoli che leggo, anche se non sempre è facile capire quali sono effettivamente una perdita di tempo e quali no, purtroppo molto spesso “i vantaggi” sono non sono immediatamente percepibili.

E di quello che avrei cominciato a fare?

2) Ho ripreso soprattutto nell’ultimo mese a correre con una certa costanza, davvero bello, bastanon una ventina di minuti e un paio di scarpe.

3) Sono riuscito a vedere una mostra sui pittori russi  Chagall,Kandinskij, visitare il Centro Archeologico di Minturno e ad andare ad un paio di concerti. Rispetto a un 2011 un pò barbaro sotto questo aspetto è andata alla grande!

4) Assolutamente, continuo a tenere un diario quasi giornaliero in cui annoto considerazioni, fallimenti ed avvenimenti importanti.

Ma gli eventi fantastici di questo 2012 sono quelli che non mi ero programmato!

In primis, non avrei mai pensato di laurearmi così tardi, 10 mesi sono tanti rispetto “ai programmi” che avevo nella mia mente quando iniziai ingegneria civile.

Se però tra le cause del ritardo ci sono stati dei percorsi di formazione alternativi, o complementari all’università, che hanno stravolto la mia forma mentis, non è un danno ma un valore aggiunto.

Dopo aver vissuto l’esperienza nel 2011 di Imprenditori Si Diventa! nel 2012 ho partecipato a Innovaction Lab che mi ha messo in contatto con persone di  livello eccezionale, è stato un impegno “sorriso e sangue”.

Lì,  con i ragazzi di ARIA, l’idea con cui partecipavamo ad InnLab, abbiamo preso veramente tante legnate. Ma dalle ceneri di ARIA è nata una startup Wheelab.

Grazie al contributo di Yuri, Ema e altre persone sono riuscito a salire sul palco del tempio di Adriano per la premiazione di Working Capital 2012, presentando la nostra idea.

Siamo arrivati su oltre 700 idee partecipanti tra i primi 20 in tutta Italia, che si è tradotto in un premio da 25.000€.

A 23 anni, laurearmi con 10 mesi di ritardo  per acquisire competenze e conoscenze che hanno dato il loro contributo al raggiungimento di questo traguardo sono un prezzo che pago molto volentieri.

Ma c’è altro da raccontare! Non mi sarei mai aspettato di iniziare a seguire un corso gratuito on line in inglese, di un professore di Stanford, ne di passare più tempo alla Sapienza che a Roma Tre.

Sopratutto non mi sarei mai aspettato di rivivere vecchie amicizie escoprirne di nuove e particolari.

Parlando di amici, di un evento sono particolarmente orgoglioso, di aver festeggiato la mia laurea con i compagni di banco del liceo, con gli stessi modi “ruspanti”che ci caratterizzavano al liceo, con la santa pazienza dei miei inquilini che li ospitavano a casa.

Ci sono tantissimi altri eventi che riempiono il cuore di emozioni positive, soprattutto sul lato umano che hanno caratterizzato il 2012, ma non è il luogo per raccontarle 🙂

E per il 2013?

Per il 2013 ci sarà un post ad hoc

Un bacio ed un abbraccio con affetto

Andrea

ps questo è l’anno in cui ho tagliato i capelli corti!

Annunci

1 Commento

Archiviato in Scritti sparsi

Una risposta a “Il mio 2012, l’anno degli Imprevisti

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...