Archivi categoria: Intrattenimento

4 cose che smetterò di fare per il 2012

Quattro cose che smetterò, e vi consiglio di smettere di fare nel 2012

  1. Agire secondo lo schema LIFO(Last in First out), cioè fare le cose più urgenti che ci capitano e non le più importanti.
  2. Rispondere come una pecora. Evitate se studiate di tenere il pc acceso, assolutamente deleterio per la produttività sopratutto con FB acceso o la casella di posta elettronica. Meglio fare una pausa ogni  60-90 minuti e durante quell’intervallo per dare una boccata d’ossigeno al cervello controllare novità, aggiornamenti al pc.
  3. Smetterla con abitudini prive di senso o non sostenibili. Io per esempio, gran parte del tempo che spreco è sul web quindi cercherò di limitare questo tempo in maniera precisa ricordandomi che ci sono cose di prioritaria importanza da fare/vedere/leggere/ascoltare.
  4. Leggere o guardare articoli noiosi o che non ci riguardano particolarmente.  Questo già in parte ci sono riuscito con il 2011 smettendo di leggere Rolling Stones, se siete persone che “ma io non ho tempo” ma poi invece ricavate dei ritagli per vedere dei video su youtube, o peggio ancora guardare in TV programmi inutili o che non vi diano qualcosa, fate altro!

Quattro cose che migliorerò e vi consiglio di migliorare per il 2012:

  1. Autodisciplina. Dare più retta a quello che ho scritto sull’agenda rispetto a quello che vorrei fare d’istinto.
  2. Sport. E’ essenziale per combattere lo stress, è un ottimo antidepressivo, ritagliatevi un pò di tempo per camminare, correre, io di mio ho ripreso verso fine dicembre ad andare in piscina e ho subito percepito gli effetti rilassanti.
  3. Arte. Riscoprire il valore dell’arte, voi ogni quanto andate ad una mostra? Ascoltate un disco intero? O vi dedicate alla lettura di un romanzo? Da quanto tempo non andate al teatro?
  4. Riflessione. Iniziare a dedicare 5min prima di andare a dormire e 5 dopo essermi svegliato domandandomi “Cosa farai? Perchè lo stai facendo?”

Ovviamente buon 2012!

Annunci

2 commenti

Archiviato in Intrattenimento, Music, Musica, Notizie e politica, Salute e Benessere

Twitter come e pechè usarlo.

 

Mi trovo a scrivere perchè soprattutto negli ultimi mesi ho visto un sacco di amici iscriversi su Twitter ed abbandonarlo perchè non riuscivano a comprenderne tutte le potenzialità.

Spero questo post possa riaccendere la curiosità e la voglia di “twittare”.

 

Innanzitutto che cos è?

E’ un social media e come tale si propone di essere una piattaforma per socializzare.

Questo avviene attraverso dei messaggi dai caratteri prestabiliti pari a quelli di sms(140) è per questo anche detto “microblogging”

 

E’ possibile allegare link e per poter scrivere un commento un po’ più lungo è sempre bene accorciarli attraverso appositi siti come http://tinyurl.com/

 

 

Una volta scritto il vostro stato se avete un profilo pubblico le persone potranno commentarlo oppure “retwittarlo” perchè lo trovano interessante o simpatico.

 

Twitter rispetto a FB permette di essere informati in tempo istantaneo da parte degli altri utenti ed è questa la vera chicca!

Se per esempio vi va di sapere cosa ne pensa la comunità sulla questione delle “liberalizzazioni” o sul “caffè” o sul “tonno” scrivendo queste parole sullo spazio ricerca vi appariranno tutti i “tweet” più recenti in merito.

 

 

Altra cosa interessante è il sistema di follower e following che permette di seguire le persone o le associazioni che si ritengono interessanti o semplicemente le persone con cui si ha avuto uno scambio di tweet su un argomento. Sulla pagina iniziale una volta entrati si riceveranno così gli ultimi tweet delle persone che si seguono, ad un certo punto potrebbero diventare tanti anche nell’arco di ore è quindi utile sfruttare il sistema di liste, io ne ho quattro tre pubbliche(Società di consulenza, Ingegneria civile ed Economia) ed una privata(Amici) così che posso selezionare gli aggiornamenti di una determinata categoria.

 

Ci sono anche degli altri strumenti per gestire twitter così da non perdersi, uno molto carino e gratuito è sicuramente tweet deck http://www.tweetdeck.com/ .

Quando lo uso, scaricandolo capirete, mi piace avere una colonna solo per essere aggiornato su “Formia” così ho la possibilità di conoscere tutte le notizie di cronaca che vengono postate da agenzie di stampa come Latinaoggi Ansa o il Fatto Quotidiano.

 

 

Tirando le somme rispetto a FB Twitter è meno “cazzeggione” e permette di informarsi a livello globale. Per esempio le informazioni sull’arresto di Gheddafi, l’ultimo diluvio che c’è stato a Roma su twitter erano in costante aggiornamento. Affascinante no?

 

Con una metafora la conversazione su twitter è come un aperitivo al bar, FB è più come una birra con gli amici.

 

Due piattaforme diverse, con obiettivi, a mio parere, diversi.

 

 

Per prenderci più confidenza provate a fare queste cinque piccole cose:

  1. Twittare un vostro messaggio personale e commentare quello di qualche amico
  2. Fare una ricerca e commentare un paio di status
  3. Se seguite qualcuno RT qualche status che vi piaccia
  4. Create due liste di Following
  5. Andate sul profilo di vostri amici e vedete chi potreste seguire

 

 

ps attenzione a quando ricevete dei commenti da persone di nazionalità straniera o con pochi tweet potrebbe essere spam. Quindi prima di cliccare sul link riflettete!

Lascia un commento

Archiviato in Hobby, Intrattenimento

Inaugurazione Artikolate

Tre anni fa, dei ragazzi di Scauri, con la voglia di cambiare un po’ la situazione artistico-sociale nel sud pontino,  hanno deciso di fondare una associazione.

E’ nata Artikolate.

Io da un anno, circa, sono dentro come socio e in questo periodo ho potuto vedere il lavoro fatto da tutti i membri(e che lavoro). Concerti, mostre fotografiche al castello di Minturno, tutti per permettere di dare nuova vita a questa zona un po’ fiacca. Quando ero al liceo c’era la fantastica “Officina culturale” ma purtroppo è stata in qualche modo chiusa dalla giunta di Michele Forte(semplicemente mettendola a pagamento a cifre non accessibili), ora invece e per fortuna c’è questa associazione.

 

Si è toccata oggi una tappa molto importante:

 l’inaugurazione della sede!

Il lido Sirene ci ha concesso(uso il noi perchè mi sento un membro attivo dell’associazione) nel periodo invernale l’uso dello stabilimento e sono state programmate una serie di attività dal teatro, a concerti non solo Rock a mostre fotografiche che hanno suscitato un interesse collettivo anche nelle matricole del liceo alberti!

 

Guardando al futuro l’organizzazione è focalizzata in una prospettiva di miglioramento continuo e sono proprio soddisfatto di potere dare una mano concreta per poter crescere.

Lascia un commento

Archiviato in Intrattenimento, Music, Musica

Stella Vandali Formia

 

Avete mai sentito parlare dell’esterofilia?

 

Secondo il wikidizionario rappresenta la “sudditanza psicologica per ciò che è straniero”.

 

 

Un problema patologico di noi italiani indubbiamente, se qualcuno pensa che non sia vero parliamone!

 

 

Tutto questo per introdurre cosa?

 

Domenica a Formia è stato inaugurato il Teatro Remigio Paone(“il vecchio cinema”), ospite d’onore Gian Antonio Stella(l’autore della Casta, penna del Corriere). Non potevo non andarci, lo trovo una persona fantastica e il suo lavoro di denuncia con Sergio Rizzo è altrettanto fantastico.

 

 

La sala era piena, giovani pochi, se c’era un under 30(azzarderei anche un under 40) ogni 20 persone mi sarei sentito fortunato. Ma il peggio deve ancora arrivare.

 

 

Dopo l’intro di un bravissimo pianista è iniziata la presentazione con introduzione di Aldo Forte, figlio di Michele Forte.

 

 

 

Il consigliere regionale ha fatto una sviolinata su quello che è stato realizzato in nome del turismo a Formia. In particolare è stata evidenziata la campagna di Marketing Territoriale, della nuova Mission per il turismo, di quanto è stato bravo il PDL a far brillare questa città.

 

 

 

Purtroppo però il Marketing e la Mission servono a poco se il Business plan è fallace.

 

Quali sono le falle del BP?

 

 

 

La prima, banale, Formia non è dotata di strutture ricettive adeguate gli hotel sono scarsi, l’affitto delle case nel periodo estivo ha dei prezzi che lascia passare ogni voglia di soggiornare nella città.

 

I nostri politici sono riusciti anche ad approvare il cambio di destinazione d’uso dell’ex hotel Ariston facendolo ristrutturare per farne appartamenti.

 

 

 

La seconda è la rete viaria inadeguata già per il traffico dei cittadini durante il periodo invernale, assolutamente inefficiente nel periodo estivo. Le rotonde realizzate, la bretella dei carabinieri e la futura rotonda di Panorama sono solo palliativi che non fanno respirare realmente la città, illudono gli elettori, perchè quello che è veramente necessario è una nuova infrastruttura capace di assorbire parte del traffico che col tempo si è creato per una serie di variabili(incremento demografico, ecc…).

 

 

 

 

 

Non ditemi vi prego che è stata approvata la Pedemontana(Variante alla S.S. 7 Appia in Comune di Formia), chi sgancerebbe mai € 472.508.053,17 per 9km di strada(di cui 6km in galleria)?.

 

Se proprio verrà versata quella somma bisogna aspettare almeno che passi l’attuale crisi e la realizzazione di opere di importanza strategico a livello europeo come l’Alta Velocità.

 

Inoltre il tempo di realizzazione, nella migliore delle ipotesi è di 5 anni, se cominciassero domani finirebbe nel 2016.

 

 

 

Questo post è per evidenziare che la situazione turistica e di valorizzazione della città dipinta dall’assessore Aldo Forte non è perfetta come l’ha dipinta agli occhi del Dottor. Stella ma al contrario e che non basta pronunciare parole come Mission, Marketing ecc. per essere convincenti!

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Intrattenimento, Notizie e politica